21 giugno 2016: solstizio d’estate per l’emisfero nord

21 giugno 2016, solstizio d'estate

21 giugno 2016, solstizio d’estate

Il 21 giugno, alle ore 00:34 italiane, il Sole raggiungerà la sua massima declinazione (distanza angolare dall’equatore celeste): questo segnerà ufficialmente il sostizio estivo per l’emisfero nord. In quel momento il Sole sarà nella posizione più lontana dall’equatore celeste (23° 27′) verso la parte nord del cielo: di conseguenza, in quella metà del globo ci sarà la giornata più lunga, poiché il Sole rimarrà sull’orizzonte per il massimo numero di ore. Al contrario, nell’emisfero australe questo evento segnerà il solstizio d’inverno.

Alle latitudini medie settentrionali, la notte astronomica dura poche ore e gli amanti del cielo profondo hanno poco tempo per osservare/riprendere gli astri più deboli, che hanno appunto bisogno della massima oscurità. Ad esempio, oggi a Roma l’oscurità (intesa come permanenza del Sole al di sotto dell’orizzonte)  durerà meno di nove ore, mentre sei mesi fa – solstizio d’inverno – durò 14.5 ore. Una lunga e serena notte invernale è davvero preziosa per gli astronomi.

Circa dodici ore prima, alle 13:02 del 20 giugno, la Luna sara piena: per l’emisfero boreale, sarà la Luna piena più bassa dell’anno (per quanto non la più bassa possibile). Questa circostanza favorirà eventuali riprese fotografiche comprendenti il nosto satellite e scorci terrestri/artistici.

Il termine “solstizio” deriva dall’apparente comportamento del Sole: in quel momento, la declinazione solare sembra come stazionare, trovandosi al suo massimo: successivamente, il Sole inizierà la sua discesa, dapprima impercettibile poi sempre più spedita, verso l’equatore celeste.

Torna alla pagina “Altre Stelle”

Supporta il Virtual Telescope Project!

Se ognuno donasse qualcosa ora, la nostra campagna di fundrising si concluderebbe in pochi giorni. Dona ora e ricevi un'immagine di un asteroide potenzialmente pericoloso ripreso con il Virtual Telescope, realizzata in ESCLUSIVA per i nostri sostenitori!

dona ora (puoi modificare la somma successivamente)

 

Comments

comments

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Ricevi ogni nuovo articolo di questo sito direttamente via email.

Unisciti agli altri lettori: