Messier 16: panoramica della “Nebulosa Aquila” – 28 maggio 2017

Sicuramente Messier 16 è uno dei più famosi e spettacolari tesori del cielo. Si tratta di una vasta regione di intensa formazione stellare, che include al suo interno un bell’ammasso aperto (NGC 6611) e un’ampia nebulosa (IC 4703).

Messier 16, la nebulosa "Aquila"

Messier 16, la nebulosa “Aquila”

Questo vivaio cosmico è posto a circa 7000 anni luce da noi ed è stato scoperto da Philippe Loys de Chéseaux nel 1745-6. Un binocolo può mostrare facilmente questo complesso di oggetti, situato nel bel mezzo della Via Lattea, nella costellazione della Coda del Serpente. Telescopi a grande campo, sotto cieli scuri, possono rendere la visione a dir poco spettacolare, con una miriade di dettagli e innumerevoli stelle.

L’immagine di cui sopra deriva dalla combinazione “sigma clipping” di sei immagini da 120 secondi ciascuna, non filtrate, ottenute in remoto mediante l’unità robotica Tenagra III (“Pearl”) da 16″-f/3.75, parte del Tenagra Observatories in Arizona. La camera CCD è basata sul sensore KAF-16801. La scala risultante è di 2.4″/pixel.

Torna alla pagina “Nebulose”

Traduzione di Andrea Curzi

Supporta il Virtual Telescope Project!

Se ognuno donasse qualcosa ora, la nostra campagna di fundrising si concluderebbe in pochi giorni. Dona ora e ricevi un'immagine della Luna in eclissi sul Colosseo e una di un asteroide potenzialmente pericoloso ripreso con il Virtual Telescope, realizzata in ESCLUSIVA per i nostri sostenitori!

dona ora (puoi modificare la somma successivamente)

 

Comments

comments

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Ricevi ogni nuovo articolo di questo sito direttamente via email.

Unisciti agli altri lettori: