NGC 6543: un “occhio di gatto” nel cielo

NGC 6543, chiamata anche “Occhio di Gatto”, è una bellissima e celebre nebulosa planetaria, tra le più enigmatiche attualmente conosciute. Situata nella costellazione boreale del Dragone è e rimarrà una planetaria “intramontabile”.

La nebulosa planetaria NGC 6543

La nebulosa planetaria NGC 6543

Scoperta da William Herschel il 15 febbraio 1786, si colloca tra le nebulose planetarie più difficili da scrutare: pur avendo un’alta luminosità superficiale (magnitudine apparente pari a 9,8),  ha un’estensione piuttosto ridotta, di circa 20 secondi d’arco. Nel 1864 l’astronomo inglese William Huggins poté dimostrare, tramite la spettroscopia, la vera natura di “nebulosa” che la caratterizzava.  Fino ad allora si riteneva che le nebulose planetarie fossero in realtà sistemi planetari in formazione, ma il tipico spettro caratteristico dei gas luminescenti ne rivelò la vera natura.

L’immagine di sopra è la media di nove immagini di 60 secondi ciascuna, acquisite in remoto tramite l’unità robotica “Elena” (C14+Paramount ME+SBIG ST8XME), disponibile presso il Virtual Telescope.

Oggi è una degli oggetti più studiati della sua categoria; solo le indagini più recenti ne stanno svelando la complessità strutturale pur rimanendo visivamente molto lineare.  Gli archi che la caratterizzano, facendola sembrare proprio un occhio di gatto, nasconderebbero in realtà una complessa interazione tra i gas esterni, derivati probabilmente da materia espulsa dalla stella progenitrice centrale nella sua fase di gigante rossa, e i getti polari prodotti da una stella binaria situata nella regione centrale. Una caratteristica rilevata dalle analisi spettroscopiche è l’elevata velocità del vento stellare di circa 1.900 km/s e l’elevata materia espulsa pari a 3,2×10−7 masse solari all’anno.

Un’altra curiosità della “Cat’s Eye Nebula” è la sua posizione. Essa è situata esattamente in direzione del polo nord eclittico e diametralmente opposta alla Grande Nube di Magellano. Questa posizione fa sì che la nebulosa mantenga sempre la stessa declinazione durante tutte le epoche precessionali rimanendo cosi “intramontabile”.

Molte aspetti della nebulosa NGC 6543 restano da svelare e sono perciò attuale oggetto di studio Ciò la rende una piccola nebulosa planetaria ricca di future sorprese.

Torna alla pagina “Nebulose”

Supporta il Virtual Telescope Project!

Se ognuno donasse qualcosa ora, la nostra campagna di fundrising si concluderebbe in pochi giorni. Dona ora e ricevi un'immagine della Luna in eclissi sul Colosseo e una di un asteroide potenzialmente pericoloso ripreso con il Virtual Telescope, realizzata in ESCLUSIVA per i nostri sostenitori!

dona ora (puoi modificare la somma successivamente)

 

Comments

comments

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Ricevi ogni nuovo articolo di questo sito direttamente via email.

Unisciti agli altri lettori: