La nova galattica ASASSN-17hx è ora facile da vedere: aumenterà ancora di luminosità? – 13 luglio 2017

In meno di un mese, la nova galattica ASASSN-17hx ha incrementato la sua luminosità di quasi 2 magnitudini, divenendo adesso accessibile anche con piccoli telescopi e binocoli. Di seguito sono riportate una nuova immagine e un’animazione, che mostrano questi evidenti cambiamenti, nonché un paio carte stellari per trovare la nova.

Nova galattica  ASASSN-17hx nello Scudo: 13 Luglio 2017

Nova galattica  ASASSN-17hx nello Scudo: 13 Luglio 2017

L’immagine sopra è la media di cinque esposizioni di 60 secondi, prese in remoto con l’unità robotica “Elena” (PlaneWave 17″+Paramount ME+SBIG STL-6303E) disponibile presso il Virtual Telescope. La scala di immagine è di 1.2 “/ pixel.

Utilizzando immagini effettuate con esposizioni più brevi, per evitare la saturazione della sorgente, abbiamo misurato una magnitudine di 10.0 (non filtrata, R-mags per le stelle di riferimento da UCAC-4). Rispetto alle nostre precedenti osservazioni del 23 Giugno, la nova ASASSN-17hx ha aumentato la sua luminosità di 1,7 magnitudini. Visivamente, dovrebbe essere circa 0,5 mag. più tenue (fonte: AAVSO), ancora un bersaglio facile, alla portata di piccoli telescopi di almeno 60 mm di diametro e binocoli .

Sotto un’animazione che mostra come il transiente aumenti la sua luminosità dal 23 giugno al 13 luglio.

Nova galattica ASASSN-17hx nello Scudo: 23 Giugno scorso rispetto al 13 Luglio 2017 - clicca per ottenere l'immagine in alta risoluzione.

Nova galattica ASASSN-17hx nello Scudo: 23 Giugno scorso rispetto al 13 Luglio 2017 – clicca per ottenere l’immagine in alta risoluzione.

Coloro che desiderano vedere questa nova, possono utilizzare le mappe sottostanti: la prima mostra tutta la costellazione di Scudo, mentre la seconda è un primo piano (un paio di gradi di larghezza), aiutando l’identificazione al telescopio.

Location of ASASSN-17hx in Scutum

Posizione della ASASSN-17hx nello Scudo

 

Location of ASASSN-17hx in Scutum: close-up

Posizione della ASASSN-17hx nello Scudo: close-up

Certo, abbiamo intenzione di continuare a monitorare questa nova, per vedere se aumenta ulteriormente la sua luminosità.

Torna alla pagina “Novae”

Traduzione di Giorgio Gioia

Supporta il Virtual Telescope Project!

Se ognuno donasse qualcosa ora, la nostra campagna di fundrising si concluderebbe in pochi giorni. Dona ora e ricevi un'immagine della Luna in eclissi sul Colosseo e una di un asteroide potenzialmente pericoloso ripreso con il Virtual Telescope, realizzata in ESCLUSIVA per i nostri sostenitori!

dona ora (puoi modificare la somma successivamente)

 

Comments

comments

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Ricevi ogni nuovo articolo di questo sito direttamente via email.

Unisciti agli altri lettori: