C/2017 U1 (ora A/2017 U1) PanSTARRS: la prima cometa interstellare mai scoperta? – 25 ottobre 2017

All’inizio di questa giornata, il Minor Planet Center ha annunciato la scoperta di una nuova cometa,  C/2017 U1, ad opera del PanSTARRS survey. E’ abbastanza debole e non ne parleremmo, ma presenta qualcosa di veramente unico. È la prima cometa, ad oggi conosciuta, a provenire dall’esterno del Sistema Solare. “Finora”, poiché questa affermazione si basa su poche decine di osservazioni. Tenagra Observatories, ora partner del Virtual Telescope Project, l’ha osservata mentre era in attesa di conferma.

C/2017 U1 PanSTARRS - 21 Ottobre 2017

C/2017 U1 PanSTARRS – 21 Ottobre 2017

Aggiornamento: Il Minor Planet Center ha appena pubblicato una nuova Circolare dove all’oggetto viene assegnata la designazione A/2017 U1: questo perché immagini profonde ottenute con grandi telescopi non nostrano alcun segno di attività cometaria. 

L’immagine qui sopra è stata catturata con lunità robotica da 32″ “Big Blue” disponibile al Tenagra Observatories, come parte del lavoro coperto dal finanziamento NASA #NNX15AE89G . La cometa  C/2017 U1 è il punto di luce al centro del riquadro.  Le immagini sono state ottenute e misurate da Michael Schwartz e Paulo Holvorcem e l’astrometria è stata pubblicata sulla circolare di scoperta dal Minor Planet Center.

Nella stessa, Gareth V. Williams, Direttore Associato del Minor Planet Center, ha scritto: “Ulteriori osservazioni di quest’oggetto sono molto desiderate. A meno che non ci siano gravi problemi con gran parte dell’astrometria elencata qui di seguito, le orbite fortemente iperboliche sono le uniche soluzioni valide. […] Se ulteriori osservazioni confermeranno l’insolita natura di questa orbita, quest’oggetto potrebbe essere il primo chiaro caso di una cometa interstellare.” Tutto ciò suona molto eccitante.

La sua orbita è iperbolica,  quindi non chiusa.

Orbit of comet C/2017 U1 - NASA/JPL

Orbita della cometa C/2017 U1 – NASA/JPL

Bill Gray ha riferito, sulla Minor Planet Mailing List (MPML),  che secondo i dati attualmente disponibili questa cometa dovrebbe arrivare dalla direzione di Vega, ma un legame con una data stella non è ancora disponibile.

Vi consigliamo di leggere questo articolo su Sky and Telescope.

Cercheremo di catturare una nuova immagine, vi terremo aggiornati.

Torna alla pagina “Sistema Solare”

Traduzione di Andrea Curzi

Supporta il Virtual Telescope Project!

Se ognuno donasse qualcosa ora, la nostra campagna di fundrising si concluderebbe in pochi giorni. Dona ora e ricevi un'immagine di un asteroide potenzialmente pericoloso ripreso con il Virtual Telescope, realizzata in ESCLUSIVA per i nostri sostenitori!

dona ora (puoi modificare la somma successivamente)

 

Comments

comments

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Ricevi ogni nuovo articolo di questo sito direttamente via email.

Unisciti agli altri lettori: