La cometa 46P/Wirtanen è pronta al suo incontro con la Terra: una nuova immagine (15 dic. 2018)

La cometa 46P/Wirtanen è finalmente arrivata alla sua minima distanza dalla Terra, che raggiungerà oggi: ecco intanto un’immagine di ieri sera.

Cometa 46P/Wirtanen: 15 Dic. 2018

Cometa 46P/Wirtanen: 15 Dic. 2018

* NB: English version here *

L’immagine qui sopra deriva dalla media di sette esposizioni da 180 secondi ciascuna, non filtrate e ottenute in remoto con l’unità robotizzata “Elena” (PlaneWave 17 “+ Paramount ME + SBIG STL-6303E) disponibile presso il Virtual Telescope Project. Il telescopio robotico ha seguito il moto apparente della Wirtanen, per questo motivo che le stelle appaiono come tracce sullo sfondo. La scala dell’immagine è 1.2 “/ pixel.

Il meteo non era perfetto, siamo stati fortunati ad avere meno di mezz’ora di cielo sereno per catturare questa immagine. Come di consueto, ci siamo concentrati sulla chioma interna e il falso nucleo della cometa: le immagini sono state accuratamente elaborate per preservarne la visibilità. Potete vedere le nostre immagini precedenti dello stesso oggetto qui. Oggi alle ore 14:05 italiane la Wirtanen raggiungerà la distanza minima dalla Terra, pari a circa 11.5 milioni di km, ovvero circa 30 volte la distanza media della Luna: questo ne farà il ventesimo passaggio cometario più ravvicinato di sempre.

Abbiamo in programma di seguire intensamente la cometa 46P e di condividerla quest asera in diretta, online, quindi rimanete sintonizzati!

NB: qui abbiamo una guida rapida per osservare personalmente la cometa Wirtanen!

Torna alla pagina “Sistema Solare”

Supporta il Virtual Telescope Project!

Se ognuno donasse qualcosa ora, la nostra campagna di fundrising si concluderebbe in pochi giorni. Dona ora e ricevi un'immagine della Luna in eclissi sul Colosseo e una di un asteroide potenzialmente pericoloso ripreso con il Virtual Telescope, realizzata in ESCLUSIVA per i nostri sostenitori!

dona ora (puoi modificare la somma successivamente)

 

Comments

comments

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Ricevi ogni nuovo articolo di questo sito direttamente via email.

Unisciti agli altri lettori: